Segnaliamo il Secondo International weekend Flowforms meeting organizzato dall’Associazione Planetarium Botanico a Torre Pedrera Rimini tutti i weekend da giugno a settembre.

Tema del meeting

Imparare a giocare con l’acqua e con la creta

Le Flowforms nascono negli anni ‘70 grazie all’incontro di tre personalità, due scienziati, Theodor Schwenk e Adam Smith ed uno scultore, John Wilkes che è stato anche il maggior divulgatore ed ha insegnato a fare le flowforms a tante individualità in tutto il mondo. Nel 2009, l’anno nel quale è stato inaugurato il Planetarium Botanico, si è svolto anche il IX Floforms Meeting dell’IFA International Flowform Association.

Ora, a 11 anni di distanza, vorremmo riproporre un incontro sulle flowforms, nel quale sia adulti che bambini possano giocare con l’acqua e con la creta, arrivando poi gradualmente anche a fare una flowforms individuale. È importante la temperatura per mettere le mani nell’acqua, per questo l’incontro si svolgerà in estate e sarà aperto a tutti. Sarà un incontro internazionale: potremo incontrare persone che vengono dalla Francia, dall’Inghilterra, dalla Germania, dalla Svezia, dagli Stati Uniti, oppure dall’Oriente. La quota d’iscrizione comprende anche la visita al Museo Guido Angelini a Rimini, cui sarà dedicata la prima parte della mattina del sabato. Senz’altro c’è un collegamento misterioso tra il Planetarium Botanico e il Tempio Malatestiano di Rimini, vedremo in quei giorni se verrà alla luce. La distanza tra il Planetarium Botanico e il Museo Angelini è di 10 km, ma è servita dai bus cittadini (linea 4). L’area del Planetarium botanico è di circa 9000 mq.

Il tempo è un gioco, giocato molto bene dai bambini (Eraclito)

Se smetti di giocare non pensare di essere diventato adulto (anonimo)

Nell’uomo autentico si nasconde un bimbo, che vuole giocare (Nietzsche)

L’uomo è veramente uomo, soltanto quando gioca (Schiller)

 

Informazioni su www.museoangeliniplanetarium.com

Leggi anche