La struttura del complesso scolastico

Il progetto ha recepito alcune indicazioni tipiche della pedagogia steineriana, traducendole in forme e volumi architettonici. Il complesso architettonico s’inserisce in un paesaggio particolarmente stimolante per i bambini, in una zona di campagna alla periferia del Comune di Bologna, in via Morazzo nel quartiere Borgo Panigale. Lo schema del progetto si articola su una pianta con tipologia “a patio”, con un cortile interno; si dispone sul terreno presentando aperture e ingressi minimi a Nord, aperture vetrate più ampie verso Sud-Est, cortile aperto, laboratori verso Sud.  Il corridoio al piano terra percorre tutta la scuola e si affaccia sul cortile esterno, teatro dei momenti di ricreazione di bambini e ragazzi, ginnastica all’aperto, ma anche feste, spettacoli e innumerevoli iniziative che l’Associazione offre durante la bella stagione. Il secondo stralcio ha visto  la realizzazione di una scuola materna (giardino d’infanzia).

Fasi salienti della Costruzione (Settembre 2000 – Luglio 2001)

Dopo un impegnativo lavoro preparatorio, indirizzato a definire il piano finanziario dell’operazione e a mettere a punto il progetto di costruzione dell’edificio e ad ottenere la relativa concessione edilizia, nel settembre 2000 i lavori per la costruzione della nuova scuola sono stati avviati. Da quel giorno i lavori sono proseguiti senza intoppi tanto da potere garantire, grazie alla disponibilità delle imprese costruttrici e di gruppi volontari di genitori che si sono resi disponibili ad affiancare i tecnici nella pulizia del cantiere, posa del riscaldamento e impianti elettrici, tinteggiatura e arredamento della scuola, consentendo di avere i locali finiti disponibili da Settembre 2001.

Bio-edilizia

La volontà di un corretto rapportarsi con la natura e l’ambiente circostante, ha fatto prevalere scelte costruttive e materiali che più di altri sono compatibili con questo intento. Tutti i coperti sono realizzati con strutture in legno, evitando la presenza di elementi di protezione come guaine o isolanti artificiali che schermano dai campi di radiazione naturale. Anche per gli altri componenti strutturali e di finitura (intonaci, tinte da pareti, ecc.) sono stati utilizzati materiali naturali e bio-ecocompatibili, per garantire salubri livelli di traspirabilità e comfort abitativo.

Pratica in cantiere per bambini e genitori…

Oltre ai genitori, anche i bambini e le classi sono state più volte in visita al cantiere e sono stati coinvolti nella conoscenza delle principali fasi di costruzione dell’edificio.

Completamento degli esterni (Agosto 2001)

Le aule che ospitano i bambini rispondono a tutte le normative scolastiche. Gli ambienti sono stati progettati e studiati anche nei dettagli per offrire la giusta atmosfera, apprendere e sviluppare l’aspetto sociale così importante nell’età scolare. È stata realizzata anche una sala polivalente a due piani che ospita saggi teatrali e attività ricreative, euritmia e altre forme di movimento ed un giardino.

Sabato 29 settembre 2001 – Si inaugurava il nuovo edificio della Scuola Steineriana Maria Garagnani

Il 29 Settembre 2001 alle 15, in via Morazzo a Bologna, alla presenza delle autorità cittadine, e oltre 400 persone, tra alunni, insegnanti ed amici, l’Associazione per la Pedagogia Steineriana inaugurava il suo nuovo edificio scolastico. La cerimonia, introdotta dal classico taglio del nastro, illustrava storicamente ed artisticamente la storia di questo “sogno divenuto realtà” attraverso poesie, cori, saggi di euritmia e di recitazione.

Graditissimi ospiti, gli Assessori Pannuti e Monaco del Comune di Bologna, Draghetti della Provincia e Ropa del Quartiere Borgo Panigale portavano i saluti dell’ Amministrazione Pubblica dimostrando il proprio apprezzamento per l’impresa riuscita ed ammirazione per l’accorata partecipazione dei genitori alla costruzione e gestione della scuola, oltre a sottolineare l’importanza della Pedagogia Steineriana nel panorama dell’offerta scolastica della Provincia.

Settembre 2005 – L’inaugurazione degli asili

A Settembre 2005 è stato inaugurato il nuovo edificio dedicato al Giardino d’Infanzia. Il nuovo asilo, dedicato alla memoria di Gioele Fazzini, alunno della scuola scomparso improvvisamente, si sviluppa per circa 500 mq. di coperto. Ospita 3 sezioni di asilo, ognuna con uscita e giardino indipendente, spogliatoio, bagno e un’ampia zona cucina a servizio di tutta la scuola.

Anche questo nuovo edificio è stato realizzato grazie all’impegno economico e sociale di genitori e amici dell’associazione che hanno deciso di mettere al servizio della collettività la loro dedizione, la loro competenza professionale e la loro disponibilità finanziaria.

Leggi anche