Grazie alla pratica musicale, allo studio di uno strumento, si acquisiscono tutta una serie di abilità che, successivamente saranno adattate alle più varie esigenze che la vita porterà incontro a ciascuno.

In questi frangenti si creano le basi per le forze che formano la volontà, e quindi per il condizionamento del concetto volere-potere.

Nella scelta dello strumento come possiamo gestire preferenze e desideri dell’allievo? Bisognerà pertanto trovare tutte quelle possibilità utili per costruire e sviluppare, in modo adeguato, questo inizio individuale del percorso strumentale, in corrispondenza a determinate caratteristiche personali del bambino.

Cosa si può consigliare ai bambini che non incontrano da sé la scelta di uno strumento musicale? Che cosa ci può dare indicazioni sulle affinità possibili fra certi tipi di strumenti e bambini che mostrano certe tendenze? Nella conferenza del 9 ottobre si cercherà di venire incontro a queste domande, senza dimenticare che alcune risposte le potremmo trovare mettendo a fuoco e sviluppando una certa sensibilità riguardo al modo in cui un bambino si pone nell’affrontare il mondo.

Conferenza a cura di Enzo Vacante, maestro di musica, e Cinzia di Meglio, medico antroposofo.

La partecipazione è libera, ma facci sapere se parteciperai registrandoti qui:

Eventbrite - Il talento musicale e la scelta dello strumento musicale