Tutti i genitori si saranno certamente accorti di come i bambini, soprattutto fino ai sette anni, siano inclini ai giochi di fantasia e d’immaginazione e con quanta rapidità e facilità essi apprendano.
Secondo la Pedagogia Steineriana, ispirata al filosofo Rudolf Steiner agli inizi del XX secolo, attraverso il gioco immaginativo si sviluppano le forze della creatività e l’elasticità del pensiero necessarie per affrontare gli studi scolastici e la vita stessa.

Qui i bambini possono veramente giocare in libertà di movimento e con fantasia, senza essere condizionati da rigidi programmi. Le varie attività seguono ritmi e cadenze nella giornata, nella settimana e nelle varie stagioni e si fondano sull’imitazione e l’esempio dell’adulto. La cura dell’ambiente, del giardino, delle piante, la cura dei più semplici gesti quotidiani oltre al modellaggio della cera, il disegno, la pittura ad acquerelli, i girotondi cantati e i piccoli lavori manuali sono le nostre attività.

Nel nostro Giardino d’Infanzia viene data grande importanza all’ambiente e al gioco. I giocattoli hanno forme appena abbozzate, sono robusti e di materiali naturali: panche di legno e cavalletti, conchiglie, pigne e teli colorati diventano magici villaggi e paesaggi per bambole, fate e gnomi, o scenari e costumi teatrali per fiabe animate.

Nel nostro Giardino d’Infanzia, al bambino viene offerta un’atmosfera serena, ricca di immagini, di fantasia, di meraviglia.
Il gioco, le fiabe, le esperienze del colore, della musica e dell’euritmia e soprattutto il rapporto con le maestre creano intorno a lui un calore che sorregge e amplia l’amore materno che lo ha circondato sin dalla nascita.

Leggi anche