La Federazione delle Scuole Steiner-Waldorf in Italia nacque nel 1992 per iniziativa di un gruppo di persone appartenenti alle realtà pedagogiche attive allora sul territorio nazionale.

Essa ha lo scopo di contribuire allo sviluppo e alla diffusione del movimento pedagogico Steiner-Waldorf iniziato da Rudolf Steiner per il rinnovamento della vita culturale e spirituale della società attraverso l’educazione e l’istruzione scolastica adoperandosi inoltre per la libertà di insegnamento e di educazione.

I Soci sono attualmente 29 Enti Gestori che amministrano 27 Giardini d’Infanzia, 19 Scuole con il ciclo I-VIII, 2 Scuole con il ciclo I-XII, 8 centri di formazione per insegnanti.

Un ruolo importante hanno i Soci Garanti: l’Associazione degli Insegnanti Steiner-Waldorf in Italia fondata anch’essa nel 1992 e l’Associazione dei maestri dei Giardini d’Infanzia Sole Luna Stelle che iniziò ad operare già nel 1978 e si costituì in Associazione nel 1991.

Alla base delle proprie attività, la Federazione pone la tutela della Pedagogia Steiner-Waldorf e la diffusione del suo impulso originario sul territorio nazionale. Essa promuove la cooperazione e l’aiuto reciproco tra le scuole, può intervenire, qualora richiesto, a supporto delle realtà socie e organizza annualmente un convegno per amministratori, insegnanti e genitori. Coordina gruppi di lavoro tra le scuole su temi di carattere pedagogico, amministrativo e sociale.

Essa inoltre rappresenta il movimento Steiner-Waldorf in Italia presso i Ministeri competenti ed altre autorità ed istituzioni a livello nazionale e locale; cura i rapporti con il movimento Steiner-Waldorf internazionale e dialoga con le organizzazioni per la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza a livello nazionale e internazionale.

Compiti della Federazione

Data la crescente presenza delle iniziative Steiner-Waldorf sul territorio italiano negli ultimi decenni, la Federazione ha svolto in particolare a partire dal 2008 un energico lavoro di rafforzamento dell’identità Steiner-Waldorf attraverso:

  • la preparazione di linee guida di pratiche di autovalutazione alle scuole allo scopo di monitorare azioni pedagogiche, modalità organizzative, amministrazione;
  • il lavoro costante con insegnanti, amministratori, segreterie e genitori allo scopo di proteggere le radici fondanti della pedagogia Steiner-Waldorf e la sua relazione con l’Antroposofia;
  • la creazione ed l’attuazione di regolamenti contenenti criteri per l’ammissione di Socio e il riconoscimento di Giardini d’Infanzia, Scuole e Seminari di Formazione;
  • l’assistenza legale e la protezione del marchio Steiner-Waldorf.

Leggi anche